«Giù le mani dalla mia canzone»: l'autore diffida Grillo per “Un amore così grande”

«Giù le mani dalla mia canzone»: l'autore diffida Grillo per “Un amore così grande”
La notizia circola da alcuni giorni ma ora dalle minacce si è passati ai fatti e  il Maestro Guido Maria Ferilli ha deciso di tutelare il suo famoso brano "Un amore così grande" anche attraverso le vie legali.
«Non la cederei alla politica neanche per 1 milione di euro» ha detto il musicista, originario di Presicce che compose il pezzo nel ontano 1976.  La canzone, recentemente riportata in auge dai Negramaro, è stata utilizzata da Beppe Grillo come inno durante le adunate del MoVimento.
«Una utilizzazione assolutamente abusiva ed illegittima», spiega Ferilli, non essendo stata mai da lui autorizzata che costituisce, inoltre per il maestro Ferilli una grave lesione del suo diritto morale.
Il maestro Ferilli ha dato mandato ai suoi legali per tutelare la sua persona e la sua opera «con riserva di chiedere il ristoro dei gravissimi danni di natura patrimoniale e non patrimoniale derivanti dalla stessa condotta ed ha diffidato il “MoVimento 5 Stelle” dall’utilizzare ancora il brano musicale “Un amore così grande” nell’ambito di iniziative pubbliche e tanto meno dal diffondere il brano come sigla o inno ufficiale dello stesso Movimento».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 18 Ottobre 2016 - Ultimo aggiornamento: 19-10-2016 12:56