Auto impazzita, paura in centro: colto da malore alla guida del Suv travolge un uomo e distrugge un bar

Travolge il gazebo ed i tavolini di un locale, investe un pedone e poi si schianta contro il muro ed il portone d'ingresso di una palazzina, dopo avere anche urtato un'auto in sosta. Un malore del conducente trasforma il Suv in una scheggia impazzita, che semina il panico nell'affollato centro di Lecce.
È accaduto intorno alle 18.30 di ieri a pochi passi da Piazza Mazzini, tra le vie dello shopping cittadino, dove il 51enne leccese F.L., colto da improvviso malore, ha perso il controllo del suo fuoristrada Mercedes rischiando di provocare una strage.
L'automobilista percorreva via Cesare Battisti quando, alcune decine di metri prima dell'incrocio con via Nazario Sauro, avrebbe d'un tratto perso i sensi, perdendo così anche il controllo della vettura. L'auto, quindi, ha proceduto a zigzag e si è dapprima abbattuta contro il gazebo di un bar-enoteca (fortunatamente in quel momento non si trovava alcun cliente), poi ha investito un pedone che si trovava sul marciapiede, ed infine ha terminato la sua corsa contro il muro di un palazzo adiacente al locale.
Lo schianto, violento, ha richiamato l'attenzione di tanti passanti, che si sono trovati davanti ad uno scena drammatica: un uomo, con una ferita alla testa, sanguinante per terra che chiedeva aiuto; un altro, privo di sensi, all'interno del Suv schiantatosi contro il muro. A fare loro da sfondo, il locale quasi completamente devastato.

 
 

<CO>A destare maggiore preoccupazione, sin da subito, sono state le condizioni dell'uomo che si trovava alla guida del Mercedes: “Aveva la bava alla bocca”, hanno riferito alcuni testimoni. Per il malcapitato si sono rese necessarie le cure immediate del personale del 118, che hanno provveduto a rianimarlo sotto gli occhi dei tanti passanti per poi trasportarlo alla volta dell'ospedale “Vito Fazzi”.
Soccorso da un'ambulanza anche il malcapitato cittadino, L.M. di 47 anni, travolto dal fuoristrada: sbalzato ad alcuni metri di distanza, ha riportato alcune ferite alla testa, giudicate guaribili in pochi giorni. Le conseguenze, tuttavia, sarebbero potute essere anche più drammatiche se sulla traiettoria del Suv si fosse trovato un bambino o una persona anziana. Così come se ai tavolini del locale si fosse trovato seduto qualcuno.
Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia municipale e delle Volanti. Presente - tra le tante persone accorse nella zona - anche l'assessore Luca Pasqualini, che insieme ad altri passanti ha prestato le prime cure allo sfortunato automobilista, estraendolo dall'abitacolo del fuoristrada.


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 23 Settembre 2016 - Ultimo aggiornamento: 24-09-2016 12:03