Il Salento delle eccellenze: Antonio Colì presidente dei ceramisti italiani

ll Salento delle eccellenze: Antonio Colì presidente dei ceramisti italiani
Antonio Colì è il nuovo presidente nazionale dei ceramisti: un riconoscimento al Salento delle eccellenze che punta sull'artigianato. Nel corso dell’ultima assemblea, tenutasi a Roma, il titolare della storica azienda di Cutrofiano è stato nominato alla guida della categoria Ceramica per Confartigianato Imprese. Colì resterà in carica per 4 anni. Con lui fanno parte del Consiglio Davide Servadei (Emilia Romagna), già presidente nello scorso quadriennio, Arianna Giannoni (Toscana), Giovanni Pietro Rampini (Umbria) e Maria Teresa Maroso (Veneto).

Coli, 43 anni, opera nella storica azienda di famiglia Fratelli Colì. Dal 2009 è presidente provinciale della categoria Artigianato Artistico, tradizionale e di qualità di Confartigianato Imprese Lecce e dal 2012 è presidente regionale della categoria Ceramica. E’ componente del Cda della cooperativa di garanzia L’Artigiana ed è stato presidente provinciale del consorzio della ceramica.
«Al fine di incrementare ulteriormente le attività associative a vantaggio della categoria – dice Colì – è necessario monitorare costantemente il quadro economico del settore della ceramica in Italia, implementando e rafforzando l’attuale attività di ricerca, anche attraverso l’ausilio delle Università italiane e degli altri enti preposti. Fondamentale - aggiunge - per lo sviluppo della categoria è la creazione e l’intensificazione dei rapporti con i partner esteri, da attuarsi attraverso varie iniziative istituzionali sia di carattere culturale (ad esempio, organizzando convegni a tema) sia con finalità commerciali (ad esempio, workshop e fiere).
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Lunedì 28 Novembre 2016 - Ultimo aggiornamento: 12:42