Tensioni dopo la nascita della giunta Decaro: ex assessore Losito lascia Sel
BARI - Accusando Nichi Vendola di aver voluto nel "governo cittadino un neorenziano", l'ex assessore comunale barese all'Istruzione, Fabio Losito, annuncia su Facebook che lascia "Sinistra ecologia e liberta". All'indomani della presentazione della giunta del neosindaco di Bari, Antonio Decaro (Pd), Losito accusa il suo ormai ex partito di "falsita', mancanza di rispetto, coraggio, onestÓ intellettuale e morale".

Il riferimento, anche se Losito non lo scrive mai esplicitamente, Ŕ alla scelta di fare entrare in giunta con la delega alle Culture Silvio Maselli (vicino a Vendola ma non indicato da Sel), lasciando fuori Pierluigi Introna (che invece era stato proposto dal partito per un incarico assessorile). Losito, primo dei non eletti della lista, sarebbe subentrato in Consiglio ad Introna in caso di sua nomina. Per l'ex assessore, la scelta di Maselli, che definisce un "neorenziano", e' stata fatta "direttamente da Vendola e Decaro", convocando "un'assemblea farsa in barba ad ogni volontÓ di quanti hanno votato Sel pensando di indicare un'opzione politica alternativa a quella dell'attuale Pd".

"Quella che e' stata spacciata come una scelta fondata sulle competenze - rileva Losito - e' in realtÓ una scelta politica che avrÓ presto un esito ben preciso". "Per questo - conclude - non ho dubbi o timori, perchŔ non sono riducibile all'arte del salto nel carro del vincitore e perchŔ non ho la minima intenzione di confluire nel Pd".
Giovedì 03 Luglio 2014 alle 19:23