Isis, operazioni contro cellule terroriste: 9 arresti in Spagna e 2 in Gran Bretagna

Isis, operazioni contro cellule terroriste: 9 arresti in Spagna e 2 in Gran Bretagna
Nove persone accusate di terrorismo e di appartenenza a una cellula della jihad collegata allo Stato islamico (Isis) sono state arrestate a Melilla e Nador, in un'operazione coordinata dall'alto tribunale dell'Audiencia Nacional.



Secondo fonti del ministero dell'Interno, fra gli arrestati - 8 di nazionalità marocchina e uno spagnolo - ci sono arruolatori e combattenti della jihad in procinto di partire per la Siria o l'Iraq o di ritorno dai territori di guerra. Lo spagnolo è il presunto capo della cellula che operava fra Melilla, l'enclave spagnola in Marocco e Nador, in territorio magrebino.



Il leader della cellula un ex militare dell'esercito spagnolo, secondo fonti investigative citate dall'agenzia Efe. L'uomo, di nazionalità spagnola e originario di Melilla, era stato in Mali e in altre zone di conflitto come ''soldato'' della Jihad ed era incaricato di arruolare combattenti per l'Isis al sud dell'enclave spagnola in Marocco e a Nador, nel nordest del paese magrebino.



La polizia ha effettuato una perquisizione nella sua abitazione, nel quartiere della Canada di Hidum, non distante dalla così detta Moschea Bianca, una delle zone più degradate e povere della città autonoma, che dall'alba è controllata da un imponente spiegamento di polizia.



Dalla fine del 2011, sono venti le operazioni contro i combattenti della jihad messe a segno dalla polizia spagnola, con l'arresto di 60 presunti terroristi, oltre 519 dalle stragi dell'11 marzo del 2004 a Madrid. La collaborazione fra Marocco e Spagna nella lotta al terrorismo islamico si è intensificata dall'inizio del 2014, dopo la segnalazione da parte del paese magrebino dell'esistenza di almeno 1.500-2.000 marocchini che combattono nelle file dello Stato islamico.



Due arresti in Gran Bretagna. Altre due persone sono state fermate oggi in Gran Bretagna perchè sospettate di appartenere o di dare appoggio a gruppi jihadisti. Lo ha reso noto la polizia, precisando che si tratta di due uomini di 33 e 42 anni, presi sull'autostrada M6 e attualmente in custodia a Londra. Ieri nove uomini erano stati arrestati perchè sospettati di far parte del gruppo al Muhajiron (Musulmani contro i crociati) messo al bando nel 2011.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 26 Settembre 2014, 10:38 - Ultimo aggiornamento: 14:39
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti