Una vendetta sull'amica dell'ex amante Arrestato

ORIOLO ROMANO
Una relazione molto incandescente, quella che ha portato un sessantenne di Tolfa a dar fuoco al chiosco di fiori dell'amica della sua amante, a Oriolo Romano. Motivo: era stata lei, con i suoi consigli, a causare la fine della relazione con l'uomo. Almeno questo è quanto hanno ricostruito i carabinieri della stazione di Oriolo coi colleghi di Vejano e del nucleo radiomobile della compagnia di Ronciglione. I quali hanno arrestato il 60nne per minaccia aggravata e incendio doloso.
La relazione - extraconiugale - con la donna di Oriolo Romano era terminata da qualche tempo, ma l'uomo non aveva mai accettato la cosa. Perchè la fine della storia era tutta colpa di un'amica della sua ex amante. Più volte, anche davanti a testimoni, aveva minacciato la donna di darle fuoco e di ucciderla; minacce prese alla leggera pensando che erano solo uno sfogo per l'amarezza che l'uomo ancora provava. Sabato scorso la donna, dopo aver chiuso il chiosco dei fiori in prossimità del cimitero di Oriolo, aveva notato in paese l'autovettura dell'ex amante della sua amica. Ma non gli aveva dato importanza. Ma dopo qualche minuto veniva informata dai carabinieri dell'incendio divampato al chiosco, totalmente distrutto dal fuoco (per un danno di circa 70.000 euro).
Dopo la denuncia della donna è scattata la perquisizione a casa del sospettato, dove i militari hanno trovato nell'auto segnalata delle taniche con all'interno la benzina usata per appiccare l'incendio, e gli accendini. L'uomo è stato dichiarato in stato di arresto per i reati di incendio doloso e minaccia aggravata e trasferito presso il carcere di Civitavecchia.
Re.Vi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 23 Settembre 2014, 05:55 - Ultimo aggiornamento: 00:00