Un nuovo look per la piazza di Ceneda e tante manutenzioni degli stabili comunali,

Un nuovo look per la piazza di Ceneda e tante manutenzioni degli stabili comunali, scuole comprese. Ha ottenuto il via libera della giunta lo schema triennale del programma opere pubbliche, che il consiglio comunale voterà a settembre e che per l'anno in corso mette a disposizione (complice il programma «Scuole sicure») quasi 2 milioni di euro. Già detto della sistemazione delle frane a Formeniga e Maren e degli interventi a favore di pedoni e ciclisti in piazza Fiume a San Giacomo (dove sarà riqualificato il monumento ai Caduti), lo schema contiene altre novità che seguono due linee guida: la riqualificazione urbana e la messa in sicurezza di luoghi sotto gli aspetti antincendio, antisismico, idrogeologico e stradale.
La giunta ha messo a bilancio 250mila euro per valorizzare piazza Giovanni Paolo I, su cui si affaccia il rinnovato (dall'amministrazione Da Re) museo della Battaglia: oltre a un maggiore ordine verrà adeguata e armonizzata l'illuminazione nel rispetto del piano contro l'inquinamento luminoso appena approvato dal consiglio. Il Comune darà un aspetto migliore anche al parcheggio scambiatore all'esterno del casello autostradale di Cozzuolo.
Molto ricco il capitolo scuole: già in agenda l'adeguamento alle normative di sicurezza e sismiche della media Da Ponte per 800mila euro (grazie al progetto governativo «Scuole sicure» che permette di superare i vincoli del patto di stabilità), sono in vista manutenzioni e adeguamenti all'asilo di Porta Cadore, alla primaria Marco Polo, alla recinzione della Costella e alla palestra Pontavai. Interessati da questa voce di spesa da 340mila euro anche il tetto del museo del Baco da seta e dell'ex scuola di Longhere e gli uffici comunali di via Carducci. Preoccupazione degli operai sarà anche evitare infiltrazioni d'acqua piovana negli stabili sopra elencati. Interventi di minore importo riguarderanno strade comunali particolarmente ammalorate e i cimiteri.
«Gli interventi relativi al piano delle opere pubbliche 2014 verranno realizzati, nel rispetto delle tempistiche di legge, tra il prossimo inverno e la primavera. Alcune opere per l'anno in corso erano presenti nel piano approvato dalla precedente giunta, ma abbiamo inserito delle novità» chiosa il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Alessandro Turchetto.
Venerdì 1 Agosto 2014, 04:49 - Ultimo aggiornamento: 00:00