Il ritorno di Paolo Conte Il 2 luglio a palazzo Ducale

Paolo Conte e Palazzo Ducale il 2 luglio alle 21: questi gli ingredienti di una serata che senza dubbio si rivelerà essere un momento alto della musica inserita nel cuore palpitante della città più bella del mondo e che rappresenta l'anteprima del Venezia Jazz Festival 2014.
Presentare un artista di questa grandezza risulta “quasi” inutile, un avvocato che ha scritto alcune tra le più belle pagine di quella musica italiana, conosciuta anche oltreconfine, e che esegue con la sua capacità di comunicazione talmente personale che ormai per definirlo esiste solo il suo nome Paolo Conte appunto.
È proprio grazie alla caratura dell'artista che eccezionalmente il Comune di Venezia e la Soprintendenza hanno concesso l'uso del cortile di Palazzo Ducale. Artefici di questa impresa il Gran Teatro La Fenice che ha inserito questo importante evento nel suo festival “Lo spirito della musica di Venezia”, e Veneto Jazz che ancor di più rinsaldano una collaborazione che ogni anno sorprende per la capacità propositiva di spettacoli ed artisti di fama mondiale.
Sulla cresta dell'onda dagli anni Sessanta, prima come autore e poi anche come protagonista diretto, Conte proporrà i suoi brani più noti e rivisitati secondo le sue sensazioni armonico-ritmiche più recenti. Questo, sulla scia della sua antologia "Gong-Oh" uscita nel 2011 che contiene la versione rivisitata di "Vieni via con me" e anche l' inedito "La musica è pagana".
Il costo dei biglietti per il primo settore è di 150 euro, del secondo 120 e del terzo settore 90, quarto settore a visibilità ridotta 70.
Al costo dei biglietti si deve aggiungere il diritto di prevendita.
© riproduzione riservata
Domenica 18 Maggio 2014, 05:01 - Ultimo aggiornamento: 00:00