L'ammaccatura sul furgone incastra
la banda delle slot

Un fotogramma del video della rapina
TREVISO - A tradirli è stato il furgone "pulito" che avevano utilizzato per il colpo. Due albanesi di 35 e 25 anni sono stati così arrestati, dopo quattro mesi di indagini svolte dalla squadra mobile di Treviso, perché ritenuti gli autori della rapina ad un adetto del ritiro delle monete dalle slot machine.



Roberto Bellon, 45enne di Bussolengo (Verona), la mattina del 3 settembre scorso era stato costretto a stendersi a terra sotto la minaccia di una pistola mentre si accingeva a effettuare una raccolta di denaro a Villorba. I due banditi gli avevano sottratto una sacca con 10mila euro in monete, fuggendo con la sua Bmw e con un furgone. Il tutto ripreso dalla videosorveglianza le cui immagini hanno anche mostrato un'ammacatura sul furgone. Una piccola traccia, ma determinante ad incastrare i due albanesi.



Servizi e approfondimenti sull'edizione di Treviso del Gazzettino in edicola venerdì 14 febbraio



© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 13 Febbraio 2014 - Ultimo aggiornamento: 17:34
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti