Cancellieri, su Twitter esplode la rabbia: «Vergogna»

Pippo Civati
Il ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri sul caso Ligresti ottiene la fiducia della Camera e come accade ormai sempre pi¨ spesso Ŕ Twitter a raccogliere le reazioni della rete. L'hashtag Ŕ esauriente; #Cencellierivergogna. I tweet, lasciando fuori le offese fine a se stesse, sono un susseguirsi di attacchi alla ┬źcasta┬╗, sfoghi e riflessioni. Ma soprattutto feroci critiche al Pd, il partito che pi├╣ di tutti rischia di pagare una linea morbida in antitesi con il sentire di gran parte dei suoi elettori.



I tweet. Benemale usa il plurale, come se il caso Cancellieri fosse solo la punta di un iceberg da far inabissare: ┬źDevono andare via, non ├Ę populismo, ├Ę per il bene del paese, ├Ę per il futuro dei miei figli┬╗. Brigaden 5 stelle (evidentemente un simpatizzante del M5s) coglie l'occasione per togliersi un sassolino dalla scarpa: ┬źEpifani ci spiega che nel PD la linea imposta dall'alto ├Ę democrazia, negli altri partiti/movimenti invece ├Ę dittatura┬╗. Gius ne approfitta per rivolgersi direttamente al candidato segretario del Pd Gianni Cuperlo: ┬źPer una volta il #pd poteva accaparrarsi le simpatie dei cittadini e ancora una volta le ha deluse┬╗.



Come sempre non manca l'ironia. Silvio quello buono, per esempio, si sforza di trovare il lato positivo nella vicenda che ha visto protagonista Jonella Ligresti: ┬ź├ł bello sapere che se mi metto a dieta e sto in carcere - scrive - il ministro della Giustizia mi tira fuori dai guai┬╗. A tutti risponde tale Mauro Crisari, il pi├╣ rassegnato: ┬źMa perch├ę cosa vi aspettavate? Siamo o no in Italia...┬╗.
Mercoled├Č 20 Novembre 2013 - Ultimo aggiornamento: 21:16
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti