Sanremo, Celentano: preferisco parlare al pubblico che ai giornalisti

Adriano Celentano
SANREMO - «Sono sicuro che il pubblico ha capito e preferisco tornare a parlargli direttamente in tv senza mediazioni». Questa in sintesi la motivazione con cui Adriano Celentano avrebbe svelato il mistero nato intorno all'annullamento di una sua conferenza stampa, prima annunciata a sorpresa per domani dal direttore artistico del festival Gianmarco Mazzi e poi da lui stesso annullata su richiesta del Molleggiato due ore dopo. Intorno all'annuncio e alla repentina smentita sono subito nate infinite ipotesi. In realtà di un incontro con la stampa di Celentano non si era mai parlato pubblicamente nè tantomeno ufficilamente. E nessuno tra i giornalisti se l'aspettava.



Il retroscena. Adriano non partecipa ad una conferenza dalla Mostra di Venezia del 2008, quando portò al Lido la versione restaurata di Yuppi Du. Ma anche quella fu un'anomalia, un omaggio ad un vecchio film carico di significato. Da molti più anni, dal 2004, Celentano non presenta i suoi dischi nè i suoi show televisivi. Eppure -assicurano i collaboratori - per questo Sanremo esplosivo, l'aveva ipotizzato davvero un incontro con la stampa. Certo con un pò di diffidenza, ma ad un certo punto era quasi divertito all'idea. Come conferma il suo Clan: «A scanso di qualsiasi equivoco o strumentalizzazione, Adriano Celentano aveva deciso questa mattina di fare una conferenza stampa

comunicandolo a Gianmarco Mazzi. Successivamente, nel pomeriggio Adriano ha cambiato idea».
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 16 Febbraio 2012, 20:39 - Ultimo aggiornamento: 21:24
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti