Donna carbonizzata a Foggia: aveva 23 anni
prima stordita poi data alle fiamme

Donna carbonizzata a Foggia: aveva 23 anni
prima stordita poi data alle fiamme
Si chiamava Victory Uwangue e aveva 23 anni la nigeriana il cui corpo semicarbonizzato è stato trovato il 10 dicembre scorso nelle campagne nei pressi del Cara (Centro richiedenti asilo politico) di Borgo Mezzanone, a Foggia. Lo hanno accertato gli investigatori sulla base delle impronte digitali della donna archiviate presso la banca dati Afis. La donna - secondo le indagini - sarebbe una prostituta: prima di essere data alle fiamme sarebbe stata stordita con un colpo alla testa, oppure dopo un tentativo di strangolamento. Il cadavere presentava ustioni su varie parti del corpo e il viso e la testa erano completamente carbonizzati. Tracce di bruciature anche lungo gli arti inferiori. A trovare il corpo, all'interno di un campo, e' stato un ospite della struttura di accoglienza mentre si stava recando al lavoro.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Sabato 10 Dicembre 2016 - Ultimo aggiornamento: 14-12-2016 13:33