Lutto per la cultura, è morto Cosimo
Quarta, filosofo dell'utopia

Cosimo Quarta
Si è spento ieri mattina, a 74 anni (ne avrebbe compiuti 75 sabato), il professore Cosimo Quarta, filosofo dell’utopia e massimo studioso di San Tommaso Moro, colpito da un infarto. 
Quarta aveva insegnato Filosofia della storia ed Etica ambientale presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università del Salento e attualmente oltre a dirigere il Centro Interdipartimentale di ricerca sull’Utopia insegnava Filosofia Teoretica presso l'Istituto Superiore di Scienze Religiose a Lecce.
Aveva speso la sua intera vita a studiare l’utopia, in particolare quella di Moro, di cui quest’anno ricorrevano i 500 anni dalla morte. 
Nel suo ultimo libro, “L’homo utopicus” (Edizioni Dedalo), spiegava come l’utopia fosse indissolubilmente legata all’uomo e alla storia e, oggi più che mai, costituisse la via maestra per recuperare i valori fondamentali della speranza, del desiderio, della creatività, della progettualità e della fiducia nel futuro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 18 Ottobre 2016 - Ultimo aggiornamento: 22:53