Uccise la moglie: condannato a 30 anni

Uccise la moglie: condannato a 30 anni
BRINDISI - Condannato a trent’anni di reclusione, all’interdizione dai pubblici uffici, alla sospensione genitoriale per il tempo della pena e al pagamento dei danni per tutte le parti civili oltre che alle spese processuali, nel giudizio di primo grado. È la sentenza emessa presso il tribunale di Perugia nei confronti di Francesco Rosi, il 45enne reo di aver ammazzato la moglie Raffaella Presta, avvocatessa, originaria di San Donaci, il 25 novembre 2015, in Umbria.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 14 Luglio 2017 - Ultimo aggiornamento: 21:31