La droga nascosta nel pannolino del figlio di 2 anni: 14 arresti/I nomi

BRINDISI - Venivano impiegati anche i bambini, figli di due degli indagati, per nascondere la droga e per riuscire a eludere i controlli delle forze dell’ordine: è quanto emerso da un’inchiesta nell’ambito della quale i carabinieri di Brindisi hanno eseguito 14 ordinanze di custodia cautelare (13 delle quali sono state eseguite) per spaccio, 7 delle quali in carcere e 7 ai domiciliari richieste dal pm Milto Stefano De Nozza ed emesse dal gip Paola Liaci. Il mercato in cui veniva smerciata cocaina, hascisc e marijuana è quello del Brindisino e delle zone limitrofe.

“Papà prendi i soldi e poi comprami gli occhiali”: è una bimba di cinque anni a chiedere al genitore, arrestato per spaccio, l’acquisto di un paio di occhiali con il denaro proveniente dalla vendita della droga. Alla piccola, secondo quanto emerge dalle indagini condotte dai carabinieri veniva richiesto dai genitori di nascondere la droga: «Tienila qui – dice il padre – mi raccomando se ci fermano i carabinieri fai finta di niente». Oltre alla piccola, veniva utilizzato anche un bimbo di 2 anni.

«Sta imparando bene, da grande sarà un camorrista di m…», dice la madre di un bambino. Sono alcune delle conversazioni intercettate dagli investigatori. A quanto emerso dall'inchiesta la sostanza stupefacente gli veniva nascosta nel suo pannolino e nelle tasche di un'altra bambina di 5 anni. Entrambi, nonostante la tenera età, venivano istruiti sul comportamento da tenere qualora fossero stati fermati e controllati dalle forze di polizia. A quanto dichiarato dal procuratore della Repubblica, Marco Dinapoli, opportuna segnalazione sarà inoltrata anche al Tribunale dei minori di Lecce.

Elenco degli arrestati in carcere: Vito Pietro Lanzillotti (43 anni, di Ostuni), Cosimo Maggiore (44 anni, di Ceglie), Grazia Parisi (39 anni, di Ceglie), Romeo Parisi (31 anni, di Ceglie), Vito Parisi (38 anni, di Ceglie), Orazio Vitale (39 anni, di Taranto), Francesco Cirasino (33 anni, di Ostuni).

Ai domiciliari: Leonardo Fumarola (33 anni, di Martina Franca), Rocco Fumarola (33 anni, di Mesagne), Donato Pugliese (27 anni, di Ceglie), Antonio Ruggiero (46 anni, di Oria), Vincenzo Alò (41 anni, di Villa Castelli), Marianna Fella (27 anni, di Ceglie), Roberto Pignatelli (29 anni, di Grottaglie).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 26 Gennaio 2016 - Ultimo aggiornamento: 27-01-2016 00:22