Misure di sicurezza straordinarie per la beatificazione di Matteo Farina

La polizia in piazza Duomo a Brindisi
E' previsto l'arrivo di più di 2mila fedeli a Brindisi lunedì prossimo, il giorno in cui si chiuderà il processo diocesano per la causa di beatificazione e canonizzazione di Matteo Farina, un giovane brindisino al quale fu diagnosticato un tumore cerebrale in tenera età e che morì a 18 anni il 24 aprile 2009.

Il Comune di Brindisi, con la Protezione civile, le forze dell'ordine e le associazioni di volontariato, sta predisponendo tutte le misure per accogliere i partecipanti. Sono disposte anche misure di sicurezza. E' stato annunciato l'arrivo di 14 pullman da altre città che sosteranno in via del Mare: lì i gruppi potranno ricevere indicazioni su come raggiungere il duomo di Brindisi. La solenne celebrazione, presieduta dall'arcivescovo di Brindisi - Ostuni, mons. Domenico Caliandro, avrà inizio nella cattedrale di Brindisi alle 18. Nel piazzale antistante il Duomo di Brindisi sarà allestito un maxischermo con posti a sedere per consentire a tutti i partecipanti di poter seguir il rito solenne. La celebrazione dei vespri precederà la sessione conclusiva che si svolgerà alla presenza della postulatrice, Francesca Consolini, e dei membri del tribunale ecclesiastico.

Saranno posti i sigilli alla documentazione processuale raccolta nei mesi scorsi che successivamente sarà consegnata al discernimento della chiesa universale, presso la congregazione dei Santi a Roma.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 21 Aprile 2017 - Ultimo aggiornamento: 22-04-2017 09:00