Arrivano i chioschi: lungomare Vespucci chiuso per tre giorni

Arrivano i chioschi: lungomare Vespucci chiuso per tre giorni
Mentre mancano ormai poche ore alla scadenza del bando per aggiudicarsi uno degli spazi disponibili, stanno per arrivare i tre nuovi chioschi che saranno installati su via Vespucci nell’ambito della riqualificazione in corso.
E proprio per questo motivo, da martedì 5 fino a venerdì 8 settembre il lungomare lato Casale resterà completamente chiuso al traffico. Lo spostamento e il posizionamento dei tre grandi chioschi, già acquistati dal Comune, che completeranno la riqualificazione richiede infatti l’utilizzo di una speciale autogru e tempi piuttosto lunghi. La strada, dunque, resterà chiusa dalle 7 del mattino alle 20 dei tre giorni stabiliti.
Intorno a metà agosto, a lavori già abbondantemente iniziati, il Comune aveva bandito un avviso pubblico per l’assegnazione in concessione dei chioschi, utilizzabili per attività di somministrazione di cibo e bevande. La base d’asta per l’offerta, in aumento, sul canone mensile di affitto è fissata in 210 euro e c’è tempo, come detto, fino a martedì prossimo per protocollare l’offerta.
L’obiettivo è quello di avere sul “nuovo” lungomare Vespucci tre attività di somministrazione, piccoli ristoranti, paninoteche, bar, a servizio dei tanti frequentatori dell’area, che fino a pochi giorni fa - e per molti anni consecutivi - hanno potuto contare sui “paninari”, ovvero gli ambulanti presenti in zona, che si occupavano proprio della somministrazione di cibi e bevande. Con tanto di tavolini all’aperto. La concessione avrà una durata di sei anni, a far data dalla stipula del contratto, che potrà essere rinnovato per una sola volta. Chi si aggiudicherà uno dei tre chioschi dovrà tenere in buono stato la struttura, impianti elettrici, di illuminazione ed idraulici compresi, oltre a provvedere alla pulizia ed alla manutenzione delle aree di accesso e circostanti. Tutte le utenze, naturalmente, saranno a carico del concessionario, così come la tassa sui rifiuti e l’occupazione di suolo pubblico. Le strutture, di circa tre metri per otto, potranno essere ispezionate in qualsiasi momento, previo avviso, dal personale comunale.
Risale solo a pochi giorni fa lo sgombero dell’ultimo dei “paninari”, Guidone, che ha lasciato l’area intorno al 20 di agosto, consentendo la conclusione dei lavori, che dovrebbe arrivare subito dopo l’installazione dei tre chioschi.
 
Un progetto, quello del recupero del lungomare lato Casale, che risale a diversi anni or sono e che ha cominciato il suo iter, con il bando per la gara d’appalto, nel 2014. Oggi, a tre anni da quella data, la riqualificazione è quasi conclusa.
Nel frattempo, però, il progetto è stato modificato leggermente con l’aggiunta di aree verdi, attraversamenti pedonali con segnalazione visiva e cinquecento metri di pista ciclabile, oltre ad un ingresso più sicuro per il parcheggio all’esterno della Lega Navale. Alcune delle modifiche sono state suggerite dal terribile incidente verificatosi proprio su via Vespucci qualche tempo fa, e nel quale un giovane ha perso la vita tragicamente.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Domenica 3 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 22:25