Schianto frontale dopo la curva: muore 30enne romana

Il  luogo dell'incidente (foto di Stefano Menga)
È rientrata a Roma la salma della donna di 30 anni, Marzia De Luca, residente a Monterotondo alle porte della Capitale, morta nella prima serata di mercoledì, in un incidente stradale accaduto lungo la provinciale 581 tra Ceglie Messapica e Martina Franca, al confine tra le province di Brindisi e Taranto. I genitori, giunti nella notte da Roma, hanno riconosciuto la figlia consentendo dopo l’identificazione la consegna per il rito funebre. La donna viaggiava a bordo di una Panda insieme ad un'amica 25enne di Viterbo (tuttora ricoverata all'ospedale “Perrino” di Brindisi ma non è in pericolo di vita): la loro auto si è scontrata con una Focus con a bordo un uomo e suo figlio, entrambi di Ceglie che, fortunatamente, hanno riportato ferite lievi. Invece per Marzia non 'è stato nulla da fare: è morta sul colpo.




I carabinieri di Ceglie e della Compagnia di San Vito dei Normanni indagano per ricostruire la dinamica dell'incidente e accertare eventuali responsabilità.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mercoledì 21 Settembre 2016 - Ultimo aggiornamento: 23-09-2016 12:25