Bimba morta in ospedale, le analisi rassicurano: «Non è meningite batterica»

Bimba morta in ospedale, le analisi rassicurano: «Non è meningite batterica»
I primi esami compiuti sulla bimba di 4 anni morta questa mattina nell'ospedale pediatrico "Giovanni XXIII" di Bari hanno escluso che piccola avesse contratto una meningite batterica. Lo ha riferito la responsabile dell'Osservatorio epidemiologico regionale, Cinzia Germinario. La bimba era arrivata in ospedale già in condizioni critiche. Ulteriori analisi verranno eseguite per individuare le cause della morte. 

«Non c'è alcuna epidemia in corso, la situazione sanitaria è costantemente monitorata». È il messaggio lanciato, congiuntamente, dal sindaco di Barletta, Pasquale Cascella, e dal responsabile sanitario del Pronto Soccorso dell'ospedale "Dimiccoli", Cosimo Cannito, nel corso di un incontro con il dirigente scolastico e con una rappresentanza del consiglio dell'istituto comprensivo "Mennea", frequentato dalla bambina di 4 anni, barlettana, morta stamani per sospetta meningite, dopo essere stata trasferita da Barletta al "Giovanni XXIII" di Bari. Dalla scuola, infatti, era stata avanzata richiesta di chiarimenti e rassicurazioni sul caso.

Nel corso dell'incontro è emerso che «essendo riaperta la scuola soltanto oggi, dopo le lunghe vacanze natalizie di fine anno - riferisce una nota comunale - non avrebbe potuto nemmeno esserci una possibilità di contagio, men che meno per sintomatologie gravi che si diffondono in ambienti chiusi». Telefonicamente è intervenuto anche il direttore generale della Asl Bt, Ottavio Narracci, il quale ha escluso un rischio epidemico di meningite, per la quale la piccola era anche vaccinata, e ha aggiunto che «sono in atto tutti gli accertamenti sulle cause della condizione sanitaria della bambina e del decesso».

Narracci ha spiegato anche che i casi accertati nel territorio sono differenti tra di loro. Domani, intanto, per rassicurare ulteriormente i genitori dei bambini della scuola "Mennea", è stato previsto un incontro con il responsabile del Servizio Igiene Pubblica della Asl, Riccardo Matera.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Mercoledì 11 Gennaio 2017 - Ultimo aggiornamento: 21:17