Tumori: da Aifa ok a rimborsabilità del nuovo farmaco per melanoma e cancro polmone

Tumori: da Aifa ok a rimborsabilità del nuovo farmaco per melanoma e cancro polmone
Da oggi anche i pazienti italiani hanno a disposizione una nuova arma contro il cancro: l'Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) ha infatti approvato la rimborsabilità del farmaco immunoncologico nivolumab per il melanoma avanzato e per il tumore del polmone non a piccole cellule squamoso avanzato in pazienti pretrattati. Il farmaco mostra un tasso di sopravvivenza a un anno superiore al 70% nei pazienti affetti da melanoma avanzato e del 42% nei pazienti con tumore del polmone. Dopo la chirurgia, la radioterapia, la chemioterapia e le terapie target, la nuova frontiera nella battaglia contro il cancro e' appunto rappresentata dall'immunoncologia, un approccio innovativo alla malattia neoplastica che si avvale di terapie attive sul sistema immunitario. Gli studi alla base dell'approvazione di nivolumab - avvenuta nel luglio 2015 a livello europeo - hanno evidenziato nei casi di melanoma avanzato un tasso di sopravvivenza ad un anno superiore al 70%, con una riduzione del rischio di morte del 58% e, nei pazienti con tumore del polmone non a piccole cellule squamoso avanzato pretrattati, un tasso di sopravvivenza a un anno del 42% e una riduzione del rischio di morte del 41% rispetto alla terapia standard. Nello stesso tempo, agendo direttamente sul sistema immunitario, nivolumab ha dimostrato un profilo di sicurezza vantaggioso rispetto alla chemioterapia standard, garantendo una qualita' di vita nettamente migliore.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Martedì 29 Marzo 2016 - Ultimo aggiornamento: 18:34