Allarme sicurezza: i poliziotti avranno il "Taser" e un secondo caricatore

Allarme sicurezza: i poliziotti avranno il "Taser" e un secondo caricatore
Un secondo caricatore nella dotazione personale di tutti i poliziotti e via libera alla sperimentazione del Taser, la pistola elettrica. L'ok è arrivato dal Dipartimento della Pubblica sicurezza. I sindacati di polizia - che ieri hanno incontrato la Direzione centrale per gli Affari Generali e quella del Tecnico Logistico del Dipartimento per discutere le misure - hanno richiamato "l'attuale clima di allerta del Paese", segnalato anche dalla recente circolare del capo della Polizia che invita "ad aumentare l'attenzione anche quando si è liberi dal servizio, in quanto l'appartenenza alla Polizia di Stato è di per se elemento che porta a ritenere che i poliziotti possano essere possibili obiettivi".

Per ora vi sono già 10mila caricatori disponibili per la distribuzione. Ognuno ha 15 colpi. E' stato deciso di ripartirli subito agli agenti partendo dagli uffici operativi, quelli che fanno controllo del territorio, specialità comprese, scorta e tutele per poi arrivare alla completa distribuzione che dovrebbe avvenire entro 6 mesi circa. Al tavolo è emersa anche la difficoltà - segnalata da diverse poliziotte - di utilizzare l'attuale pistola in dotazione personale, che sarebbe poco maneggevole. Il Dipartimento ha poi assicurato ai sindacati che, vista la positiva sperimentazione, sarà tempestivamente avviata la distribuzione ai poliziotti anche dello spray al peperoncino. Presto, infine, partirà la sperimentazione del Taser, la pistola elettrica. Si inizierà con quattro modelli, per scegliere alla fine quello più efficace. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 23 Settembre 2016 - Ultimo aggiornamento: 21:32