Egitto, «Niente spiaggia», lite mortale col direttore del resort: italiano arrestato a Marsa Alam

Foto da Wikipedia
I media egiziani hanno reso noto che un turista italiano è stato arrestato dopo la morte, in seguito ad un diverbio, del direttore di un hotel a Marsa Alam, nel sud del Mar Rosso, dove l'uomo stava trascorrendo le vacanze assieme ad altri amici. Dai primi rilievi delle indagini - riporta il sito di Al-Masry Al-Youm - è emerso che il direttore dell'hotel, Tariq al-Henawi, ha impedito al turista italiano di andare al mare oltre l'orario consentito dai servizi di sicurezza. Sempre secondo il quotidiano che cita il generale Hossam Kamal, responsabile della Sicurezza dei turisti sul mar Rosso, l'italiano arrestato sarebbe Leonardo Ivan Pascal, che secondo i media locali è accusato di omicidio.

Un delitto che sarebbe avvenuto al culmine di un violento diverbio. Pascal, secondo quanto accertato, voleva andare in spiaggia con altri amici in un orario che - per ragioni di sicurezza - non è consentito. Al diniego del direttore del resort, l'italiano sarebbe andato su tutte le furie ingaggiando una violenta lite con l'albergatore. Dopo alcuni colpi l'egiziano, secondo alcuni testimoni, ha perso conoscenza ed è deceduto poco dopo.

Leonardo Ivan Pascal è stato fermato - riferiscono le fonti di stampa egiziane - ed il suo passaporto è stato ritirato. Immediatamente è stata informata l'ambasciata italiana al Cairo. «L'Ambasciata italiana segue, d'intesa con la Farnesina e in stretto contatto con le autorità locali, la vicenda del connazionale fermato in Egitto in relazione all'improvviso decesso di un cittadino egiziano», precisano fonti della Farnesina interpellate sul caso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 11 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 13-08-2017 00:43
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti