Caserta, violentano e picchiano una donna: uno dei due balordi è un disabile

Violentano e picchiano una donna: uno dei due balordi è un disabile
La Squadra Mobile di Caserta ha notificato un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Napoli Nord a carico di due ragazzi di 22 e 32 anni, entrambi residenti a Casal di Principe, di cui uno, il maggiore di età, costretto sulla sedia a rotelle, accusati di violenza sessuale di gruppo e sequestro di persona ai danni di una donna di San Cipriano d'Aversa.

L'indagine della Procura di Napoli Nord diretta da Francesco Greco è partita dalla denuncia della vittima, nel settembre del 2016, che ha raccontato dell'incubo vissuto dopo essere stata condotta con l'inganno a casa di uno dei due, in aperta campagna; la ragazza infatti conosceva uno dei due aggressori e probabilmente si è fidata. Una volta nella villetta, i due si sono trasformati ed hanno iniziato a palpeggiarla a più riprese; la vittima ha urlato, ma il 22enne l'ha gettata a terra e le ha tappato la bocca spegnendole numerose sigarette sul corpo; il disabile invece guardava e toccava la vittima.

In particolare l'indagato di 22 anni è finito agli arresti domiciliari, mentre per il disabile il Gip ha disposto l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Dopo lo stupro, la giovane è stata accompagnata alla stazione ferroviaria di San Cipriano D'Aversa; ha avuto il coraggio di denunciare tutto alla Polizia di Stato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 15 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 16-09-2017 20:02
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti