Attentato a Brindisi, rinviato
il processo d'Appello
per lo sciopero degli avvocati
LECCE - È stato rinviato al 5 maggio prossimo il processo d'appello a carico di Giovanni Vantaggiato, condannato all'ergastolo per l'attentato davanti alla scuola Morvillo Falcone di Brindisi del 19 maggio 2012 nel quale è morta la studentessa Melissa Bassi, di 16 anni. Causa del rinvio, l'astensione a oltranza degli avvocati del foro di Lecce. L'imputato - che era in aula - ha dato l'assenso a rimandare l'inizio del processo e tutti gli altri avvocati di Lecce costituiti si sono associati alla forma di protesta. La Corte d'Assise d'Appello di Lecce, presieduta da Rodolfo Boselli, a latere Antonio Del Coco, ha quindi accolto l'istanza, dopo la costituzione delle parti, e stabilito il rinvio. Il procuratore generale presso la Corte d'Appello, Giuseppe Vignola ha espresso «amarezza in merito a un processo che vede attese e speranze da parte di tutti».
Lunedì 17 Marzo 2014 alle 11:03