Assalti ai portavalori con i kalashnikov
Arresti a Foggia: colpo anche nel Salento
FOGGIA - La Polizia di Stato di Foggia ha eseguito tre fermi a carico di altrettanti indagati ritenuti i componenti del commando che il 6 dicembre scorso, nei pressi del casello autostradale di Cerignola, aveva rapinato un furgone portavalori con un bottino di oltre due milioni di euro.
I tre, pregiudicati di origine foggiana e barese, sono ritenuti responsabili anche di altre rapine, commesse con analoghe modalitÓ, nelle province di Bari, Lecce, Foggia e Matera.

I tre fermati sono Angelo e Michele Falco, di 52 e 32 anni, e Pierpaolo Perez, di 45 anni. Durante la rapina il commando di almeno 10 persone dotate di kalashnikov aveva bloccato l'autostrada con dei tir dati alle fiamme ed aveva esploso numerosi colpi d'arma da fuoco all'indirizzo delle guardie giurate, squarciando il furgone mediante una lancia termica e dandosi successivamente alla fuga incendiando altre autovetture e percorrendo l'autostrada contromano. L'operazione che ha condotto ai fermi Ŕ stata eseguita con il supporto del Servizio Centrale Operativo e delle Squadre Mobili di Lecce, Bari, Foggia e del Reparto Prevenzione Crimine e del Reparto Volo di Bari e delle UnitÓ cinofile della Polizia di Stato. Eseguite anche 15 perquisizioni a carico di altri soggetti ritenuti appartenenti al medesimo gruppo malavitoso.
Venerdì 24 Gennaio 2014 alle 12:13