Brindisi, ex assessore querela il sindaco
«Mi ha offeso e minacciato in pubblico»
BRINDISI - "Mi sono sentito offeso e minacciato e ho denunciato il sindaco ai carabinieri": è quanto dichiara Massimo Ciullo, avvocato penalista di Brindisi impegnato in politica, ex assessore, che ha sporto stamani querela contro il primo cittadino, Mimmo Consales, poco prima che iniziasse a Brindisi la manifestazione in favore del ritorno in patria dei marò pugliesi.

Secondo quanto ha riferito Ciullo ai carabinieri, nei suoi confronti sarebbero state rivolte frasi ingiuriose dal primo cittadino che lo avrebbe apostrofato in piazza Cairoli, dove stava per prendere il via la manifestazione. Le ragioni sarebbero indipendenti dall'iniziativa per cui le persone coinvolte si trovavano in piazza e sarebbero da ricercare in un precedente scambio di opinioni su Facebook su questioni relative alla politica cittadina. "Sei un testa di c..., quando finirò di essere sindaco ti verrò a trovare due minuti allo studio" avrebbe detto Consales, a quanto riportato nella querela. Lo avrebbe poi definito "scemo" e "fallito".
Sabato 18 Gennaio 2014 alle 15:14