L'accusa del Mesagne Volley
«Insulti razzisti a una nostra atleta»
MESAGNE - Un brutto episodio è stato denunciato dal Mesagne Volley, squadra impegnata nel campionato di serie B2 di pallavolo femminile.
Nell'ultima giornata di campionato, disputata in trasferta contro il Montescaglioso, «alcuni tifosi della squadra locale e alcune giovani giocatrici - è scritto in una nota della società -

a bordo campo hanno insultato e apostrofato le atlete ospiti con i più svariati ed offensivi epiteti che si possano rivolgere ad una donna. Gravissime le frasi rivolte al capitano della compagine mesagnese, Nneka Karen Arinze, atleta italo-nigeriana, insultata in più occasioni per il colore della sua pelle. Uno spettacolo indecente, peraltro sottovalutato e giustificato da molti altri presenti, perché provocato da “una banda di ragazzini”. Il tutto, sotto lo sguardo degli arbitri, due donne, che hanno chiesto di far allontanare il folto gruppo dalle spalle delle giocatrici mesagnesi soltanto sul risultato di 24-21 del quarto set (per la cronaca Montescaglioso ha vinto 3-1)».

Il gesto è stato pesantemente condannato dalla società mesagnese, che sta scrivendo alla Federazione per denunciare l'episodio di razzismo.

Lunedì 13 Gennaio 2014 alle 17:22