Bari, Decaro scioglie la riserva
Si candida alle primarie comunali
BARI - Il deputato pugliese del Pd Antonio Decaro, dopo un confronto col segretario Matteo Renzi, ha deciso di candidarsi alle primarie con le quali il centrosinistra sceglierà il candidato sindaco per la città di Bari. Lo annuncia su Facebook lo stesso Decaro. Già capogruppo del Pd nel Consiglio regionale pugliese, Antonio Decaro era stato coinvolto in un'inchiesta giudiziaria per una presunta raccomandazione per far assumere un suo parente che, scrive il parlamentare sul social network, "si è conclusa positivamente il 30 dicembre". L'ex assessore al Traffico del Comune di Bari e ora consigliere del sindaco per la mobilità, spiega poi di "aver avuto molto dubbi" anche perché "fare il sindaco della tua città non è come scegliere il gusto di un gelato. E' una sfida faticosa e durissima". Ma, conclude, "con il vostro incoraggiamento" ho capito "di non essere solo: allora la risposta è sì, mi candido".

''Si', è vero, ho avuto molti dubbi.
Anche perché - spiega Decaro - non vivo di certezze. Sono un uomo, e non un supereroe. E chi ha vissuto accanto a me negli ultimi due anni, sa quanto l'inchiesta giudiziaria, che si e' conclusa positivamente il 30 dicembre, mi abbia tormentato, abbattuto, fiaccato nell'impegno e nella persona''. ''Ma poi - continua Decaro - siete arrivati voi. Con i vostri sms, le vostre email, i vostri messaggi su twitter e su facebook. E per strada, con i vostri sorrisi, il vostro incoraggiamento, le vostre pacche sulle spalle. I vostri 'vai Anto', siamo con te'''. ''E allora ho pensato: se siete con me, io ci sono. In fondo questa città non ha bisogno di supereroi. Ma di tante donne e tanti uomini normali, come me, come voi. Per migliorare, insieme, le piccole cose. Per programmare, insieme, quelle grandi''.
Sabato 11 Gennaio 2014 alle 16:40