Immigrati, rivolta al Cie di Bari
locali allagati, ma nessun ferito
BARI - Una ventina di immigrati, in maggioranza tunisini, hanno inscenato una protesta ieri sera nel Centro di identificazione ed espulsione (Cie) di Bari. Oggetto della protesta la qualità del cibo fornito nella struttura.
Alcuni immigrati, secondo quanto riferito dalle forze dell'ordine, hanno sfondato una porta di un modulo del Centro ed hanno aperto alcuni manicotti dell'acqua, allagando i locali. Sul posto sono intervenute le forze dell'ordine e la protesta è rientrata dopo che ai migranti è stato assicurato l'arrivo di cibo da un 'kebab' locale al posto di quello fornito dal Centro di accoglienza. Non si sono registrati scontri con le forze dell'ordine nè ci sono stati feriti.
Mercoledì 25 Dicembre 2013 alle 12:38