Modugno, sparatoria tra carabinieri
e ladri di bancomat: nessun ferito
MODUGNO - Un conflitto a fuoco conclusosi senza feriti si è verificato questa mattina all'alba a Modugno, tra una banda di ladri che stava tentando di sradicare un bancomat con una pala meccanica e i carabinieri. Alle 5 una pattuglia della stazione locale è intervenuta mentre un gruppo di persone stava tentando di sradicare lo sportello Bancomat del Monte dei Paschi di Siena in via Porto Torres. Sorpresi, i ladri sono fuggiti a bordo di un'Audi A8 sparando contro i carabinieri alcuni colpi di arma da fuoco e costringendo i militari a rispondere. Tutti i reparti limitrofi dell'Arma sono stati coinvolti nelle ricerche e sul posto sono giunti gli uomini della Sis per i rilievi. Indagano i militari della compagnia di Modugno e del Nucleo investigativo Bari.

Prima di essere sorpresi dai carabinieri, i ladri hanno distrutto con la ruspa tutta la parete esterna della Banca e devastato i locali. Sono stati gli inquilini del palazzo, terrorizzati, a chiamare il numero di emergenza 112. Al suo arrivo la pattuglia è stata accolta dai ladri a colpi di pistola e i militari hanno risposto al fuoco con le armi automatiche, mettendo in fuga i ladri. La banda non ha portato via nulla e ha abbandonato sul posto la grande ruspa e un furgone crivellato da diversi fori di proiettile. Sul posto sono stati eseguiti i rilievi dalla sezione investigazioni scientifiche del Nucleo Investigativo di Bari. Gli investigatori ritengono che la stessa banda abbia tentato un analogo colpo alcune ore prima nella filiale della Banca Intesa di Molfetta. Anche in questo caso i ladri sono stati messi in fuga dall'intervento dei carabinieri e hanno abbandonato sul posto bombole di gas e ossigeno, segno che l'intenzione era quella di far saltare in aria il bancomat secondo una tecnica ormai usata spesso.
Sabato 09 Novembre 2013 alle 11:48