Agguato a Bari: ucciso
un uomo di 67 anni, ferito un passante
BARI - Un uomo, Felice Campanale, di 67 anni, già noto alle forze dell'ordine, è morto dopo essere stato raggiunto da colpi di arma da fuoco in un agguato avvenuto a Bari, in viale De Laurentis angolo viale Ghandi, nel quartiere Poggiofranco.

L'uomo, a quanto si è saputo, è stato raggiunto da tre colpi di arma da fuoco al petto e da uno alla testa mentre stava entrando in auto dopo aver accompagnato, sembra, un bambino al vicino gomma-park. La famiglia Campanale è molto conosciuta a Bari in quanto gestisce una serie di parcheggi abusivi della città. Felice Campanale al momento dell'agguato era in compagnia di una donna e di alcuni bambini. Nell'agguato è rimasto ferito un passante ad un polpaccio mentre stava portando a spasso il suo cane. Sembra che i killer fossero a bordo di una motocicletta. Sul posto sono intervenuti i carabinieri.

Dopo l'agguato avvenuto in serata a Bari e nel quale è morto un pregiudicato, Felice Campanale, di 62 anni, altri colpi di arma da fuoco sono stati sparati subito dopo in un altro quartiere della città. Non ci sono feriti. I colpi sono stati sparati da persone non ancora identificate contro una abitazione, nel quartiere San Girolamo, dove abita la famiglia Lorusso che si contrappone al clan Campanale.

Esattamente un anno fa, il 25 agosto 2012, Felice Campanale, ucciso oggi a Bari con colpi di arma da fuoco sparati da persone non ancora identificate, era sfuggito ad un agguato sul lungomare IX Maggio, al quartiere San Girolamo di Bari. In quella occasione, a bordo di uno scooter, fu affiancato da quattro persone a bordo di altre due moto e fu ferito con tre colpi all'addome, ad una mano e ad una coscia. Furono almeno sette i proiettili sparati e questo avvalorò la tesi degli investigatori che l'agguato era stato fatto per uccidere. Campanale era ritenuto vicino all'omonimo clan attivo negli anni scorsi nel contrabbando di sigarette e nella gestione dei parcheggi abusivi.



Mercoledì 28 Agosto 2013 alle 23:42