Bitonto, uccisa una prostituta
Accoltellata al collo e al fianco
BITONTO - È stata uccisa tre-quattro giorni fa. Con una pugnalata al collo ed un'altra al fianco destro. Ha circa 30 anni e sarebbe una prostituta dell'Europa dell'Est, forse romena. Non si sa altro sul cadavere in avanzato stato di decomposizione trovato stamattina da un contadino su un terreno nelle campagne di Bitonto, nel barese, a poco distanza dalla provinciale 231, solitamente frequentata da prostitute. La vittima indossava solo biancheria intima e non si sa se prima del delitto abbia avuto un rapporto sessuale con il suo assassino. Lo accerterà l'autopsia che sarà compiuta dal medico legale dell'università di Bari, Alessandro Dell'Erba, su disposizione del pm di turno del tribunale barese Renato Nitti. Indagini sono in corso anche per identificare la donna, che non aveva con sè documenti. Nel pomeriggio la polizia ha cominciato ad ascoltare alcune delle prostitute che lavorano lungo la provinciale tra Bitonto e Modugno per capire se qualcuna di loro conosceva la vittima. Una di queste, dell'est Europa, avrebbe detto agli investigatori di aver notato già ieri il corpo disteso sotto un albero di fico, ma di aver pensato che la giovane stesse riposando.

Gli uomini della squadra mobile stanno cercando di capire se il delitto sia stato compiuto da un cliente della prostituta o da uno dei suoi aguzzini, che quando non le sfruttano, taglieggiano le giovani donne imponendo loro un "dazio" per poter esercitare la professione sulle strade del barese. Utili saranno anche gli accertamenti compiuti dalla polizia scientifica che sta cercando di ricostruire la scena del delitto per capire se l'assassino ha ucciso la donna proprio sul terreno sui cui è stato trovato il cadavere, oppure se l'omicidio è avvenuto in un altro posto e l'autore ha creato ad arte la scena del crimine per sviare le indagini. Particolare non trascurabile è che i vestiti della donna non sono stati ancora trovati. Gli investigatori hanno anche compiuti rilievi sul terreno, alla ricerca di tracce di scarpe e di pneumatici di automobili. Il medico legale ha rilevato ecchimosi sulle ginocchia della vittima e ha repertato tracce organiche sul cadavere, che è in avanzato stato di decomposizione.
Martedì 27 Agosto 2013 alle 18:57