Sequestrato a Taranto
deposito di cozze da 4.800 metri quadri
TARANTO - I carabinieri del Nas (Nucleo Antisofisticazioni) di Taranto hanno sequestrato, presso un deposito adibito alla vendita di molluschi all'ingrosso, 4.800 metri quadrati di tratto marino di proprietà demaniale occupato abusivamente ed utilizzato per l'allevamento di mitili e 10 tonnellate di cozze potenzialmente pericolose per la salute pubblica poiché non sottoposte ai prescritti controlli veterinari, prive di certificazioni sanitarie e recanti bolli sanitari contraffatti. I controlli rientrano nei servizi straordinari disposti dal Ministero della Salute in tutta Italia con oltre 3.400 ispezioni e l'impiego di 500 carabinieri.
Lunedì 12 Agosto 2013 alle 17:42