San Vito, banditi in azione
Rapina in una oreficeria
SAN VITO DEI NORMANNI - Rapina al tramonto: nel mirino una orificeria nel centro cittadino.

Banditi in azione, infatti, nella serata di ieri, presso la gioielleria “Desideri”, in via San Donato, a San Vito dei Normanni. Due giovani, a volto scoperto e armati di pistola, hanno fatto irruzione nell’esercizio commerciale, poco prima dell’orario di chiusura. All’interno della sala era rimasto soltanto il proprietario del negozio, impegnato a riporre in ordine e al sicuro la merce. Come saette i due banditi sarebbero apparsi oltre l’uscio.

Una incursione rapida: arma puntata alla tempia del proprietario dell’orificeria, i due rapinatori hanno arraffato diversi gioielli in oro e argento, custoditi nel negozio, per poi tagliare in fretta la corda, senza correre ulteriori rischi. A lanciare l’allarme, appena ripresosi dallo choc, è stato lo stesso gioielliere. Sul posto sono accorsi i carabinieri della Compagnia di San Vito, che ascoltata la testimonianza del negoziante hanno avviato le ricerche dei due fuggitivi.

Posti di blocco e controlli sono stati eseguiti in città e nelle zone limitrofe. La caccia ai due rapinatori è proseguita per tutta la notte, anche nei centri limitrofi. Seppure i due malviventi abbiano agito a volto “nudo”, l’unico elemento nelle mani degli investigatori è la descrizione resa dal commerciante poco dopo l’assalto armato. La gioielleria, già peraltro bersaglio di un’altra rapina nel febbraio 2001, non sarebbe dotata di telecamere di sicurezza: circostanza che non consente al momento di avere un identikit preciso dei malfattori.

Sono in corso accertamenti e rilievi da parte dei militari per appurare l’esatta entità del bottino. Di certo i due giovani avrebbero fatto incetta di bracciali, collane, orecchini e orologi. Un inventario più preciso sarò fornito agli stessi investigatori nelle prossime ore.

Lunedì 29 Luglio 2013 alle 23:41