Gastronomia, apre a Bari Eataly
ed è festa con la Notte della Taranta
BARI - Apre Eataly in Puglia e all'inaugurazione, prevista domani, del centro di enogastronomia che guarda a Levante si ballerà con la Notte della Taranta.
Dopo l'esperienza di New York, con i musicisti dell'Orchestra a 'pizzicare' i clienti della 5th Avenue, anche a Bari, la musica della tradizione popolare salentina sarà colonna sonora - informa una nota - nel Centro dei cibi di alta qualità. Le voci di Alessia Tondo e Antonio Amato, la fisarmonica di Roberto Gemma, la chitarra di Massimiliano De Marco, il ritmo del tamburello di Carlo «Canaglia» De Pascali, la danza di Laura Boccadamo, accoglieranno i neo-gastronomi alle prese con la cultura del cibo, in un intreccio di saperi e sapori.

«Una scelta, quella della società di Oscar Farinetti, che anticipa il progetto di partenariato che Eataly e la Fondazione Notte della Taranta, studiano - viene annunciato - per recuperare e rilanciare la grande tradizione enogastronomica della Puglia».

«L'obiettivo, spiega il presidente della Fondazione Notte della Taranta Massimo Manera - è avviare un dialogo permanente con Eataly che consenta di pianificare, accanto al percorso musicale, il segmento enogastronomico di riscoperta e valorizzazione dei prodotti di qualità, ricercare ed esaltare peculiarità degli stessi, nel rispetto di un codice etico dell'intera filiera». «Il progetto punta a far emergere differenti talenti e creatività, capaci di esportare il gusto autentico del Salento», sottolinea Sergio Blasi, tra i fondatori de La Notte della Taranta.

«Dall'individuazione dei produttori di eccellenza, al reperimento delle migliori materie prime disponibili, Eataly - evidenzia l'Ad Francesco Farinetti - segue un percorso fatto di rispetto della tradizione che ben si coniuga con la visione della Notte della Taranta che in 16 anni ha saputo valorizzare l'identità musicale di una terra crocevia di culture e colture».
Lunedì 29 Luglio 2013 alle 20:13