Università, anche nel Salento
via ai test per le ammissioni
LECCE - È finita l’estate per le matricole che si apprestano ad iscriversi ad un corso universitario. Infatti, per le facoltà a numero chiuso o programmato questa settimana partono i test di ammissione: si comincia con Medicina e Odontoiatria, e solo un aspirante su otto ce la farà.
Tra gli altri corsi di laurea a numero programmato in Italia ci sono Medicina veterinaria, Architettura e Professioni sanitarie (che comprendono 22 profili professionali che vanno dagli infermieri agli ostetrici, ai logopedisti, ai fisioterapisti).
Come già detto, i primi ad affrontare il pacchetto di domande saranno domani gli aspiranti medici e odontoiatri che intendono seguire le lezioni in lingua italiana. Mercoledì 5 settembre, invece, sosterranno la stessa prova coloro che vorranno invece seguire un corso di laurea in Medicina e Odontoiatria, ma in lingua inglese.
Oltre ai corsi di laurea a numero programmato a livello nazionale, sono in aumento i corsi universitari con programmazione locale che prevedono lo sbarramento dei test. Perché, va detto, tutti i nuovi corsi di laurea prevedono obbligatoriamente la valutazione della preparazione iniziale (la cosiddetta prova di ammissione, ndr), effettuata prima dell’inizio delle lezioni. Eventuali obblighi formativi derivanti da un esito non positivo del test di ammissione devono essere colmati entro il primo anno e non hanno influenza sul numero di crediti formativi totali.

All’Università del Salento ci sono sia corsi a numero programmato, sia corsi liberi che, comunque, prevedono una prova di valutazione iniziale. I test d’ingresso per le prove di ammissione alle facoltà a numero programmato sono in programma per il 5 settembre. Si parte con Ingegneria civile, Ingegneria Industriale a Lecce e a Brindisi, Ingegneria dell’Informazione. Più di 750 gli studenti che si sono iscritti al test, tra cui anche stranieri. Le prove si svolgeranno al Campus, nell’edificio “Rizzo”, aula Y.
I test di ammissione proseguiranno mercoledì 12 settembre, con Matematica e Fisica; giovedì 13 settembre con le facoltà di Lingue e Comunicazione, Mediazione Linguistica, Sociologia, Ottica e optometria, Scienze per l’ambiente; il 14 settembre, invece, sarà la volta di Economia aziendale, Economia e finanza, Filosofia, Lettere, Scienze della Comunicazione, Scienze politiche, sociali e del territorio, Servizio sociale, Biotecnologie. Ancora, il 17 settembre, si cimenteranno nei test gli studenti che aspirano ad entrare nei corsi di Beni culturali e Conservazione e restauro. Il 18 settembre sarà la volta di Pedagogia dell’Infanzia, il 19 settembre toccherà agli studenti di Scienze della Formazione. Infine, il 20, a Scienze Politiche.

Moltissimi gli studenti
pronti a cimentarsi nei test dell’Ateneo salentino. A Biotecnologie gli iscritti sono stati 713 a fronte di 75 posti disponibili; ad Economia, invece, gli iscritti sono 545 a fronte di 350 posti disponibili, mentre ad Economia e finanza 360 iscritti ai test per 230 posti. Numero programmato anche per Ottica e Optometria: 172 gli aspiranti ma i posti disponibili sono solo 75. A Pedagogia dell’infanzia, invece, gli iscritti ai test sono 330 per 230 posti. A Psicologia gli aspiranti sono 473 ma entreranno solo 270 studenti. Libera l’iscrizione per Matematica, Lingue, Scienze dell’Ambiente, Scienze della Formazione.
Tantissimi gli aspiranti per Biologia: 713 iscritti per 150 posti disponibili. Si tratta certamente di un numero gonfiato da chi, pur provando ad entrare a Medicina, cerca di garantirsi una via d’uscita nel caso in cui dovesse rimanere fuori
Lunedì 03 Settembre 2012 alle 12:01