La maturità? Si conquista senza trucchi e mangiando cibi sani
+ PER APPROFONDIRE: esame , cibi , concentrazione , formaggi , maturità
ROMA - Forse per i ragazzi del terzo millennio l'esame di maturità non è più lo spauracchio che è stato per i loro fratelli maggiori, ma di certo rimane una prova importante, che porta una certa dose
di stress. Come fare dunque per rimanere tranquilli e mantenere viva la concentrazione, visto che lo studio si riduce, come al solito, agli ultimi giorni a disposizione prima dell'esame? Innanzitutto energizzanti naturali come ginseng, rodiola e eleteuterococco: possono amplificare la resistenza in caso di prolungato sforzo mentale o fisico. Al bando il caffè che oltre ad avere effetti limitati influisce negativamente sul riposo.

L'alimentazione rappresenta un valido aiuto per gli studenti che trepidano in attesa della loro prima prova, riusciranno meglio se evitano cibi elaborati e pesanti da digerire, superalcolici ed accantonano almeno in questo periodo sale e spezie. Al contrario è utile aumentare il consumo di frutta e verdura, in particolare agrumi, asparagi e broccoli forniranno quella quantità di vitamina C fondamentale per una buona forma fisica e intellettuale. Con le banane poi la riserva di potassio è assicurata insieme alla capacità di concentrazione.

Con il cibo ci si può anche rilassare: uova bollite, formaggi e legumi aiutano in questo senso. La spiegazione sta nella presenza del triptofano che agisce sulla produzione di serotonina. Nella dieta da esame non deve mancare la tirosina (anch'essa influisce sull'ansia e l'agitazione). Questa sostanza si assume tranquillamente grazie ai formaggi magri così come il provolone e il taleggio, si può ovviare anche con parmigiano o yogurt intero. Nella lista della spesa poi è importante non dimenticare anche tonno e arachidi.
Venerdì 08 Giugno 2012 alle 18:58
Ultimo aggiornamento: 18:58