Squinzano, si dimettono in undici
Cade l'amministrazione comunale
LECCE - Cade l'amministrazione comunale a Squinzano: con 11 consiglieri dimissionari su 21 è crisi ufficiale per la maggioranza di centrodestra del sindaco Giovanni Marra, eletto nel 2008.
A firmare la sfiducia sono stati quattro consiglieri del Pdl, Gianni Caretto, Fernanda Metrangolo, Maurizio Pezzuto, e Ferdinando Stefanizzi, i tre consiglieri di Partecipazione Democratica (vicini all’assessore regionale Dario Stefano) Antonio Giordano, Antonio Lusso e Roberto Pulli, i consiglieri del Pd Mimina Maniglio e Maurizio Scardia, il consigliere Umberto Carrozzo eletto con la civica “La Chiave” ma già da tempo indipendente e il consigliere di Città Futura Virgilio Vacca. Gli 11 firmatari scrivono che «ritenuta l’attuale compagine amministrativa non più rispondente ai bisogni ed alle necessità della città di Squinzano, presentano irrevocabile dichiarazione di dimissioni contestuali dalla carica di Consigliere comunale».
Lunedì 16 Aprile 2012 alle 17:24