Mottola, il centro di fisioterapia
non era in regola: scatta il sequestro
MOTTOLA - Un centro di fisioterapia è stato sottoposto a sequestro amministrativo e sanitario dai carabinieri di Mottola per mancanza del nulla osta igienico-sanitario e del certificato di agibilità.

Da un controllo compiuto in collaborazione con personale dell'Unità operativa dell'Azienda sanitaria locale è emerso che la fisioterapista, una 41enne del luogo, aveva avviato l'attività in maniera abusiva. Sotto sequestro sono finite anche le attrezzature presenti nel locale: due lettini e vari macchinari tra cui un apparecchio per la magneto-terapia. Inoltre, nel corso della verifica, oltre alla presenza di una paziente che si stava sottoponendo ad una terapia, è stato accertato che i locali non erano adeguatamente areati e sufficientemente illuminati e avevano una destinazione d'uso diversa e che i servizi igienici non erano a norma.
Sabato 19 Febbraio 2011 alle 16:01